fbpx

Mio figlio è sempre arrabbiato!!!

foto rabbia arcade

Post lock-down sono tante le reazioni che noi adulti non sappiamo spiegarci, ci ritroviamo scontrosi, svogliati, annoiati, insonni, irritati…

Molte mamme mi hanno contattata in questi ultimi periodi chiedendomi aiuto sulla gestione della rabbia dei loro figli. La fascia d’età è davvero ampia, ho riscontrato questa richiesta sia per bambini frequentanti la scuola dell’infanzia sia per bambini che sono in procinto di finire la scuola primaria.

Perché questi bambini, seppur di età così diverse, sono tutti costantemente arrabbiati?
La rabbia è un’emozione prepotente, si presenta in maniera spesso immotivata, particolarmente in questi ultimi periodi. Per un adulto è molto difficile da gestire, specie se si manifesta improvvisamente, immaginiamo quali difficoltà possono trovare i bambini davanti un qualcosa di così irruento e spesso sconosciuto.

I bimbi spesso conoscono la rabbia quando gli viene strappato loro un gioco dalle mani, quando qualche compagno li prende in giro o quando iniziano a sperimentare le prime ingiustizie. Ma non conoscono la rabbia che si nasconde dietro ad azioni o sentimenti sconosciuti, come possono essere la paura o l’incertezza che si celavano dietro al lock-down o al dover stare in casa al cospetto di qualcosa di così pericoloso ma invisibile come può essere (stato) il COVID-19.

Ecco che voglio inviarvi qualche piccolo consiglio per gestire insieme a loro questi difficili momenti.

  • FACCIAMO UNA PASSEGGIATA!
    Passeggiando possiamo respirare aria pulita e possiamo fare incetta di Vitamina D; previene l’obesità infantile; stimola tiroide e metabolismo; stimola la creatività…
    Perché non concedersi un po’ di tempo insieme, considerando i lunghi mesi passati in cui siamo stati costretti a non uscire? …è giunto il momento di recuperare!
  • CONTESTUALIZZIAMO LA RABBIA!
    Facciamo una lista delle cose che fanno scaturire la rabbia, poi la si può gettare nel bidone, caricandola di tutte le connotazioni negative e fastidiose. Incitiamo i bimbi a scaricare in quel foglio tutto quello che fa loro arrabbiare e partecipiamo al loro ri-lancio emotivo!
  • ASCOLTIAMO MUSICA!
    Musica spensierata, dai ritmi semplici che catturano la nostra attenzione, motivetti che ci entrano in testa e che sono capaci di distoglierci dai nostri pensieri negativi!
  • RESPIRIAMO!
    Impegniamoci a fare respiri profondi, prestando il più possibile consapevolezza a questo gesto che facciamo inconsciamente. Spostiamo la nostra attenzione sulla capacità dei nostri polmoni di riempirsi e di svuotarsi, saremo così consapevoli del nostro flusso d’aria e questo ci aiuterà a diventare più calmi e affrontare tutto in maniera diversa!
  • ABBRACCIAMOCI!
    E’ importare insegnare ai bambini (e ricordare agli adulti), l’importanza di un gesto d’affetto come un abbraccio. Nello scambio emotivo ci si scorda spesso del nostro corpo, nulla di più sbagliato: le emozioni  e la loro condivisione passano anche attraverso il corpo.
    Una curiosità è anche la silvoterapia, consiste nell’abbracciare gli alberi, proprio come fossero persone. Passare del tempo a contatto con la natura ha un effetto rilassante ed è fonte di energia vitale, molti alberi sono in grado di rilasciare energia positiva, tra questi il tiglio, l’acero e il pino.

 

Per quanto riguarda i più piccolini invece vi consiglio qualche libro che può dare anche spunto per qualche lavoretto home-made post lettura:

  • “CHE RABBIA!” di Mireille d’Allancé
  • “I COLORI DELLE EMOZIONI” di Anna Llenas
  • “LE SEI STORIE DELLA RABBIA” di Mattero Di Benedittis
  • “IL BARATTOLO DELLA CALMA” di Olimpia Ruiz di Altamirano
  • “IPPOPOTAMO, CHE RABBIA!” di Maria Loretta Giraldo e Nicoletta Bertelle

 

Psicologa Dott.ssa Alice Papi

 

Presso i Poliambulatori Arcade è presente  uno staff di psicologi che riceve su appuntamento
per informazioni contattare i poliambulatori Arcade di:

Cesena tel.0547645546

Savignano sul Rubicone tel.0541946768

Mercato Saraceno tel. 0547690077